Cos’è la Realtà Aumentata?

Luglio 14, 2016
cose-la-realta-aumentata

Iniziamo col una premessa: oggi si fa spesso confusione tra Realtà Virtuale (VR) e Realtà Aumentata (AR).

In effetti, la Realtà Virtuale trasporta l’utente in un ambiente totalmente diverso da quello in cui si trova, un mondo digitale davvero realistico dove poter muoversi liberamente che si tratti di un videogioco di ultima generazione o un video 360°. Per vivere un’esperienza VR avrete bisogno di un visore (come Oculus Rift) or something like Google Cardboard which you can attach to your smartphone.

Al contrario la Realtà Aumentata, che può essere considerato un parente stretto della VR, sfrutta la sovrapposizione di immagini virtuali sulla realtà che stiamo vedendo in quel preciso momento. L’obiettivo è di “migliorare” la percezione della realtà da parte dell’utente o comunque integrarne il livello di informazioni.

Qual è la storia di Realtà Aumentata?

La prima applicazione di Realtà Aumentata, che la maggior parte delle persone hanno familiarità è stata la sua introduzione a previsioni del tempo televisivo con uno schermo verde dietro il presentatore. Sotto è un link a un video su YouTube di una previsione del tempo del BBC da 1979 per ricordarsi di come è abituato a lavorare ai vecchi tempi:

Uno sviluppo molto più recente e significativo è stato Google Glass, un visualizzatore AR in forma di un paio di occhiali, ha lanciato al pubblico nel maggio 2014. Sebbene la produzione è stata rapidamente scartata nei primi mesi del 2015, ha fatto grandi passi avanti nella formazione del pubblico sulla Realtà Aumentata e il suo potenziale per l’uso quotidiano.

Che dispositivo è necessario per usare la AR?

Sebbene senza dubbio il futuro di accedere AR è nella ‘wearable technology’ come smartglasses, tutto ciò che serve per accedere un app Realtà Aumentata è un smartphone o un tablet, che è stata la forza mortice principale dietro la crescita di popolarità negli ultimi anni. Il fatto che è altamente accessibili che abbiano incrementato applicazioni dei app Realtà Aumentata può essere e sono stati sviluppati per un gran numero dei usi.

Quali tipi dei applicazioni AR ci sono?

Esistono molte applicazioni di AR per i consumatori e possono essere scaricati dal Apple App Store e Google Play. C’è una gamma vasta dei casi d’uso, dalla ‘Makeup Genius’ di L’Oréal che permette agli utenti di provare in virtuale vari prodotti cosmetici, alla nostra stessa applicazione (guarda il video qui sotto) realizzato per Ravensburger – che consente un puzzle standard per consentire un’esperienza interattiva.

Ci sono molte applicazioni che possono mostrare i prodotti in 3D, anche in un contesto B2B in architettura, ingegneria e architettura. Questo lo rende ideale per i sales professional in questi settori per mostrare come qualcosa apparirà in contesto, come ad esempio una creazione digitale di un edificio sovrapposto su un vero e proprio lotto di terreno vuoto.

Quali opportunità si fa la Realtà Aumentata fornire i marketer?

La AR consente i marchi e aziende per costruire esperienze altamente coinvolgenti e personalizzati. Si può evocare emozioni che lo rende condivisibile e può essere facilmente condivisi sui social media.

E ‘in grado di offrire agli utenti una migliore esperienza sia che si tratti, mentre i prodotti di visualizzazione, lo shopping, la navigazione di una nuova città o impegnarsi con la pubblicità per accedere promozioni speciali o contenuti esclusivi.

 

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI